EMCDDA Home
Ricerca veloce

Chi siamo

Il traffi co e l’uso illecito di stupefacenti costituiscono un fenomeno mondiale di minaccia per la salute e la stabilità sociale. I dati statistici indicano che circa un giovane europeo su tre ha provato una droga illecita e che ogni ora almeno un cittadino europeo muore di overdose. Al contempo, i cambiamenti costanti nell’offerta e nella domanda di droghe impongono un monitoraggio continuo e risposte dinamiche al problema.

Un’informazione indipendente basata su conoscenze scientifi che è una risorsa indispensabile per aiutare l’Europa a comprendere la natura dei problemi legati alla droga e per trovare risposte più adeguate. Sulla base di tale principio, e a fronte di un fenomeno in espansione, nel 1993 è stato istituito l’Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze (EMCDDA). Inaugurato a Lisbona nel 1995, è una delle agenzie decentrate dell’Unione europea (UE).

L’obiettivo dell’EMCDDA consiste nel fornire all’UE e agli Stati membri una visione realistica dei problemi legati alla droga in Europa e una base solida di evidenze che supportino il dibattito sugli stupefacenti. L’EMCDDA offre ai responsabili politici i dati necessari per elaborare leggi e strategie in materia di droga e a professionisti e operatori del settore uno strumento per individuare le «best practice» e nuove aree di ricerca.

La promozione dell’eccellenza scientifi ca è al centro dell’operato dell’Osservatorio. Al fi ne di realizzare la sua missione di disseminare informazioni obiettive, affi dabili e comparabili sul fenomeno delle droghe in Europa, l’EMCDDA ha sviluppato l’infrastruttura e gli strumenti necessari per raccogliere i dati dei paesi in modo armonizzato. Tali dati vengono trasmessi dai centri nazionali di monitoraggio (la rete Reitox) all’Osservatorio di Lisbona per l’analisi e la successiva pubblicazione in una serie di prodotti informativi che forniscono un quadro del problema a livello europeo.

Pur concentrandosi principalmente sul contesto europeo, l’EMCDDA collabora altresì con partner in altre regioni del mondo, attraverso lo scambio di informazioni ed esperienze nel settore. La collaborazione con organizzazioni europee ed internazionali nel campo delle droghe è essenziale per il lavoro dell’EMCDDA come mezzo per migliorare la comprensione del fenomeno della droga a livello globale.

Page last updated: Thursday, 03 October 2013